Priano Marchelli è il Magazzino del Mese

Il Giornale della Logistica, Priano Marchelli è il Magazzino del mese
0
1116
GDL_MdM-Priano-Marchelli-1

Che si tratti di una lussuosa nave da crociera progettata per lo svago e il divertimento o che si tratti di una robusta e capace nave mercantile per il trasporto di merci, l’esigenza è la stessa: un partner logistico affidabile che non manchi nessun appuntamento in porto “Una nave in porto è al sicuro, ma non è per questo che le navi sono state costruite”

Ciascuna nave sosta in porto giusto il tempo necessario per compiere le indispensabili operazioni di carico/scarico merci o passeggeri, di approvvigionamento, di manutenzione, prima di riprendere il largo. Un fermo nave in porto costa svariate migliaia di euro al giorno e ogni minuto di ormeggio deve essere sfruttato al meglio. Per chi si occupa di logistica bordo nave, mancare l’appuntamento in porto è impensabile: potrebbe aver conseguenze che impattano in modo più o meno grave sia sull’esperienza di viaggio dei passeggeri, sia sulla sicurezza e sulle prestazioni della nave. E rimediare a queste conseguenze richiederebbe uno sforzo sia in termini economici sia logistici molto più alto di un’azione mirata eseguita correttamente nei luoghi e nei tempi predefiniti, senza contare i possibili danni di immagine che ogni mancata consegna potrebbe causare. Abbiamo voluto dipingere gli scenari peggiori per far comprendere quanto sia decisivo il servizio svolto da Priano Marchelli – società nata come operatore doganale per l’industria navale che si è nel tempo specializzata in servizi aerei, marittimi, terrestri e logistici per il settore del marine industry – e il motivo per cui la fiducia che la società si è guadagnata non mancando mai un appuntamento. Facciamo un esempio concreto: una nave cargo che trasporti petrolio prende la direzione delle coste europee senza ancora sapere dove attraccherà: fino a due giorni prima dell’arrivo, infatti, restano aperte le trattative commerciali e fino a quando non si è trovato un acquirente non è possibile conoscere il porto finale di destino. La consegna di materiale tecnico per le esigenze manutentive della nave deve quindi essere programmata con grande accuratezza, così da garantire la massima reattività ed essere pronti a consegnare nello scalo assegnato con il minimo preavviso. Solo la miglior combinazione di professionalità e tecnologia può assicurare questo risultato.

 

SCARICA

Print Friendly, PDF & Email